Mille Mila Bici: la ‘Pedalata nel cuore di Milano’ è il 22 ottobre 2023

Un grande evento cambia l’immagine della città, a ottobre migliaia di cittadini in celebreranno ‘il veicolo perfetto’.

Legambiente: “Milano può diventare la capitale europea della sostenibilità, dobbiamo mettere lo sviluppo del trasporto collettivo e la ciclabilità in cima alle priorità, ridurre la motorizzazione individuale è indispensabile per sicurezza e benessere.”

Guarda la pagina ufficiale

Domenica 22 ottobre 2023 (si parte alle ore 10:00 da Piazza del Cannone) Milano sarà coinvolta in una festa dedicata alla ciclabilità. Legambiente Lombardia si fa promotrice, insieme alle altre realtà aderenti, del recupero di un evento cittadino dedicato alla promozione della ciclabilità che in città manca ormai dal 2017.

L’evento è stato presentato oggi in una conferenza stampa di oggi in Cascina Nascosta, dove è stato presentato l’evento. Presenti Ilaria Fiorillo, creatrice di Milano in Bicicletta, Marco Granelli, assessore alla Sicurezza, Comune di Milano; Marco Mazzei, presidente della Sottocommissione Mobilità Attiva e Accessibilità del Comune di Milano; Maria Merlo, Martina Fettolini, Alessandro Malaponti, Matteo Giannetti e Luca Iulianetti, gli studenti NABA che hanno creato l’identità visiva Mille Mila Bici; Andrea Causo, direttore di Legambiente Lombardia e Federico Del Prete, responsabile mobilità e spazio pubblico Legambiente Lombardia.

Dopo le ripetute sospensioni delle grandi pedalate organizzate dalle associazioni negli ultimi venti anni (ricordiamo, tra i tanti progetti: Milano che Pedala, Bicinfesta di Primavera, CycloPride Day) Milano ha perso un evento che attirasse non solo la comunità di cittadini più favorevoli alla mobilità sostenibile, ma che parlasse anche a tutti gli altri, coinvolgendoli in una occasione di festa, valorizzando così le progettualità dell’amministrazione in materia di mobilità ciclistica.

Mille Mila Bici, che attende il patrocinio comunale, è il risultato di una convergenza tra Legambiente LombardiaMilano in Bicicletta, i quattro Assessorati coinvolti (Ambiente, Mobilità, Sicurezza, Sport), e le altre realtà del Terzo Settore e dell’associazionismo cittadino. La partecipazione e la collaborazione delle realtà associative a Mille Mila Bici è libera e gratuita.

Testimonial dell’evento è Ilaria Fiorillo, creatrice di Milano in Bicicletta, l’account Instagram da 28+K follower che negli ultimi anni ha saputo raccontare una città diversa proprio perché vista dalla bicicletta. Ilaria è, tra l’altro, Sindaca della Bicicletta di Milano (BYCS Milan Bicycle Mayor), parte di un network globale di ambasciatrici e ambasciatori della ciclabilità.

Main sponsor della manifestazione è Danacol, mentre ATM e Decathlon sono i partner tecnici. Partner al momento confermati sono LegambiciMassa Marmocchi, Milano PrideNABA e Via Padova Viva. L’elenco delle realtà aderenti è in corso di aggiornamento, si attendono le conferme di ACLIBikeMICiessevi MilanoFederciclismoCONISai che puoi? ed altre ancora. 

Il titolo ‘Mille Mila Bici’ è il risultato di una collaborazione di Legambiente Lombardia con NABA : gli studenti di Design della Comunicazione – Rebranding della Prof Ester. Manitto (2023), affiancati da numerosi esperti di ciclabilità coinvolti da Legambiente Lombardia, hanno prodotto diciotto progetti, tra i quali è stato selezionato Mille Mila Bici.

L’identità esprime il senso di comunità e moltitudine adatto a una pedalata come questa. I contenuti dell’evento sono la sicurezza stradale, la cui responsabilità e i maggiori rischi non devono essere a carico dei cittadini che scelgono veicoli leggeri, invogliando così nuova utenza alla mobilità attiva; la salute e il benessere, una priorità e un diritto facilmente godibili da chi sceglie di muoversi attivamente nello spazio pubblico, combattendo lo stress e la sedentarietà; la sostenibilità ambientale, un obiettivo a portata di chi sceglie di consumare meno energia possibile, mettendo la ciclabilità al centro della propria logistica individuale e familiare, in intermodalità con il trasporto collettivo locale, metropolitano e regionale.

L’evento è aperto a tutte le età, le abilità e i generi: una grande festa della bicicletta, per immaginare una città davvero diversa. Per partecipare è necessario iscriversi via web, Decathlon ha messo a disposizione il suo portale eventi, creando un account e registrandosi all’evento è compresa l’assicurazione. Maggiori informazioni in aggiornamento da qui alla data dell’evento a questo link

“Andare in bicicletta in città è uno stile di vita positivo e sostenibile, ma non è ancora alla portata di tutti,” afferma Ilaria Fiorillo, creatrice di Milano in Bicicletta e ‘Sindaca della Bicicletta di Milano’. “Una pedalata come Mille Mila Bici può riuscire ad accorciare le distanze tra molti cittadini e la mobilità attiva, penso soprattutto alle giovani famiglie con bambini piccoli; dobbiamo chiederci che città vogliamo che vivano, così come quale Milano sia più piacevole e sicura per chi ogni giorno sceglie la bicicletta per i propri spostamenti quotidiani.”

“Abbiamo accettato la sfida di tempi stretti e complessità generali perché crediamo molto nella necessità di un evento ricorrente dedicato alla ciclabilità per Milano,” chiarisce Andrea Causo, direttore di Legambiente Lombardia. “Ci siamo fatti carico dell’aspetto gestionale, ma è un evento aperto a tutte le realtà cittadine, libere di contribuire con la loro specificità.”

L’itinerario di poco più di 16 Km., adatto a tutte le ‘gambe’, parte e arriva in Piazza del Cannone: Cadorna – Buonarroti – Giulio Cesare – Arduino – cavalcavia Monte Ceneri – Lugano – Maciachini – Loreto – Venticinque Aprile – Biancamano – Piazza del Cannone, e sarà chiuso al traffico durante il passaggio del corteo dalla Polizia locale di Milano, coadiuvata dai volontari della rete di realtà aderenti. La manifestazione terminerà alle 14:00.

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Post correlati

Potrebbe interessarti

Comunicati Stampa

Terza tappa della campagna nazionale di Legambiente #perunsaltodiclasse: Milano

I risultati delle analisi termografiche di Legambiente mostrano inefficienze e dispersioni termiche negli edifici del quartiere Corvetto, ha partecipato anche il Politecnico di Milano con le sue termografie su Chiaravalle e Maciachini Scarica questo comunicato stampa Terza tappa per la nuova campagna di Legambiente e Kyoto Club #perunsaltodiclasse con un incontro dedicato ai decisori politici organizzato dalle due Associazioni a Milano presso il centro Legambiente di Cascina Nascosta, nel centro

Read More »
Comunicati Stampa

Sinergie: creare valore con Legambiente. “Innovare – Includere – Riconvertire”: Milano ospita la 10a edizione del workshop nazionale sul volontariato aziendale

Crescita costante del volontariato aziendale con Legambiente: in dieci anni le aziende coinvolte sono passate da 20 a 241 (nel 2023) Nel 2023 numeri positivi: sono stati 14.086 i collaboratori volontari (+ 950 rispetto al 2022).  Aumentate le aree riqualificate (260 contro le 223 della scorsa edizione), per un totale di 16.300 kg di rifiuti raccolti (di cui 168 kg mozziconi di sigarette) Le sfide per il 2024: nel cuore

Read More »
Comunicati Stampa

Mobilità scolastica sostenibile: i numeri del progetto Pedibus a Milano evidenziano i vantaggi di un’attività utile e formativa per tutte le generazioni

Autonomia, indipendenza e conoscenza del territorio, oltre alla sostenibilità, sono i concetti chiave per una città sicura e accessibile per tutte le età, le abilità e i generi Le associazioni coinvolte: “Il nostro vademecum è a disposizione per la continuità di questa bellissima esperienza” La mobilità attiva – pedonalità e ciclabilità – migliora la qualità dell’ambiente urbano : meno sedentarietà, più consapevolezza delle distanze, più autonomia e indipendenza, maggiore efficienza

Read More »
Comunicati Stampa

Qualità dell’aria mai così pericolosa dall’inverno del 2017, istituzioni ferme al palo

A fronte di superamenti dei livelli del particolato sottile ampiamente prevedibili, nessuna limitazione alle attività responsabili dell’accumulo di inquinanti Legambiente: “In Lombardia nessuna strategia utile alla prevenzione del danno da smog, a pagare sono i cittadini: bisogna agire sulla base dei dati previsionali e non alla fine dell’emergenza.” Mentre Regione Lombardia rimane su un binario morto, e il Comune di Milano nega l’evidenza dei dati ARPA che, ieri, hanno fatto

Read More »