Bando: Effetto Eco – Fondazione Cariplo
Durata: 20 mesi
Data inizio: 1 novembre 2023
Data fine: 30 giugno 2025
Il progetto ClimaPAC si inserisce nell’ambito del bando di Fondazione Cariplo, Effetto Eco, che intende sostenere le organizzazioni non profit attive in campo ambientale nella realizzazione di progetti di transizione ecologica a livello locale, che aumentino la consapevolezza e l’ingaggio della Pubblica Amministrazione sulle problematiche ambientali territoriali, realizzando azioni concrete legate alla sostenibilità.
Legambiente Lombardia, in qualità di ente proponente, in collaborazione con il Parco del Serio e il Parco dell’Oglio Nord, nonchè enti pubblici aderenti al progetto, intendono attivare azioni per costruire comunità clima resilienti nel territorio che tra il fiume Serio e il fiume Oglio.
Il contesto idrogeografico, la vocazione agricola di queste aree e l’emergenza climatica in atto richiedono la sinergia di tutti i portatori di interesse: gli enti locali comunali e sovracomunali che “governano” il territorio; gli agricoltori che “utilizzano” il territorio e la società civile che lo “vive” promuovendo azioni di resilienza.
Tali azioni consentiranno di affrontare i cambiamenti climatici già evidenti a livello locale. In particolare, con una maggior consapevolezza e una responsabilità condivisa, gli attori locali avranno più strumenti per trovare soluzioni e attivare azioni concrete nel gestire la transizione ecologica, adattandosi nel miglior modo possibile alla carenza idrica, alla siccità e all’innalzamento delle temperature mitigando gli impatti.
Per poter costruire comunità clima resilienti è necessario garantire loro una corretta Informazione, fornendo strumenti utili in grado di agire in modo efficace e strategico, attraverso percorsi di capacity building e di co-progettazione, sperimentando piani di gestione locali condivisi tra enti locali, associazioni e agricoltori.
Obiettivi di progetto
Aumentare la consapevolezza sulle emergenze ambientali locali e la responsabilità delle proprie azioni nell’affrontare tali emergenze da parte dei soggetti che governano, utilizzano e vivono il territorio: parchi e comuni, agricoltori e cittadini.
Sperimentare nel territorio soluzioni concrete e condivise dai portatori d’interesse locali, rispondendo alle problematiche ambientali in atto, con un’attenzione alla sostenibilità ambientale nella gestione del territorio, in un’ottica di replicabilità e diffusione di buone pratiche.
Diffondere le buone pratiche del progetto, coinvolgendo la cittadinanza nella transizione ecologica locale e promuovendo stili di vita più sostenibili.