In the kitchen tour: la sostenibilità nelle cucine dei migliori ristoranti

Cascina Nascosta a Milano ospita 30 chef per una jam session culinaria nel segno dell’ambiente

Organizzata da CHIC – Charming Italian Chef, è stata presentata oggi la tappa milanese di “In The Kitchen Tour 2022”, ospite di Legambiente a Cascina Nascosta, immersa nel verde del Parco Sempione a Milano. L’evento è una jam session culinaria affidata alla creatività di decine di Chef, pizzaioli e gelatieri, convocati da CHIC insieme a produttori agricoli selezionati e fornitori di specialità della trasformazione alimentare vocate alla sostenibilità e alla tipicità. Si parte dal racconto e dalla conoscenza, sia dei prodotti che dei territori in cui se ne sviluppa il processo produttivo, per arrivare a sperimentarli, combinarli e proporli attraverso preparazioni innovative. 

Per tutti i partecipanti il mandato creativo è quello della sostenibilità, ovvero dell’impostazione di portate che risultino pienamente consapevoli, da un lato, della salubrità del cibo somministrato, e dall’altro della responsabilità che una determinata scelta di composizione del menù si porta dietro, in termini di impatto ambientale e di proposta culturale. Il riferimento è quello dei profili alimentari sani e sostenibili, indicati dagli esperti nutrizionisti e dalle grandi organizzazioni che si occupano di alimentazione, a partire da FAO e OMS: il paniere della dieta sostenibile è colmo di ortaggi e frutta di stagione, cereali integrali e legumi, semi e frutta a guscio, pesce azzurro e altri ‘alimenti della salute’, che gli chef sono chiamati a interpretare in modo creativo e coinvolgente, certo partendo dal modello della dieta mediterranea, ma con grande apertura: del resto proprio la dieta mediterranea è esito di un processo evolutivo fatto di continue rielaborazioni, contaminazioni e adattamenti al contesto storico e geografico, per questo reinterpretarla e aggiornarla è l’unico modo per mantenerla autentica e vitale. 

CHIC ha presentato il progetto CHIC RESPECT, un progetto che mira a ridurre l’impatto della ristorazione di qualità sull’ambiente attraverso l’adozione di un protocollo dedicato: attraverso l’introduzione di alcune scelte virtuose, ogni cuoco/pizzaiolo ha la possibilità di limitare i consumi e soprattutto evitare gli sprechi. Azioni quali la riduzione delle proteine animali nei piatti o la scelta di materie prime con tracciabilità certa e certificata, utilizzo di attrezzature innovative a bassi consumi energetici e metodi di cottura veloci e a basso impatto: tanti piccoli passi che se portati avanti con costanza e convinzione possono portare a grandi risultati verso la sostenibilità.
Il mandato della sostenibilità, in ogni caso, non significa vincolare le cucine a rigidi schemi dietetici,  di privazione, ma introdurre un plus di consapevolezza, attraverso una narrazione autentica del cibo che viene proposto: dalla bresaola confezionata con carni di bovini allevati su pascoli alpini, alla pasta prodotta con i grani aziendali, lo sforzo è quello di assicurare una trasparenza dell’intera filiera del cibo che garantisca che la proposta gastronomica non sia messa in ombra dal ricorso a materie prime che, nella loro terra d’origine, sono state complici di deforestazioni, conflitti, speculazioni o espropriazioni di terre ai danni delle comunità locali. La sostenibilità a tavola è infatti una responsabilità condivisa verso il pianeta e i suoi abitanti.

«Oggi dobbiamo uscire dalla retorica della sostenibilità di facciata per affrontare temi generali funzionali a questa causa. Condizioni lavorative, capacità di accesso al cibo “buono”, giusto compenso, zero scarto: questi sono i temi centrali per un vero cambiamento. Sono necessarie interazioni tra chi si occupa di cibo e le istituzioni perché solo attraverso cambiamenti strutturali si potrà arrivare a qualche risultato. Sta poi a noi professionisti mettere a disposizione della collettività le nostre conoscenze per avere un rapporto i con il cibo più consapevole cominciando dai più piccoli, andando nelle scuole e formando i consumatori (e clienti) di domani» ha dichiarato Marco Ambrosino, Chef del Ristorante 28 Posti di Milano.

«Con le nostre scelte, abbiamo la possibilità d’essere non solo chef o pizzaioli, ma degli educatori ed informatori alimentari – ha sottolineato Denis Lovatelpizzeria Denis Milano e Da Ezio ad Alano del Piave–. Fino ad oggi troppo spesso nei ristoranti ci si è limitati a proporre gli stessi pochi ingredienti riducendo drasticamente la ricchezza infinita data dalla biodiversità soprattutto vegetale. Nelle nostre cucine dobbiamo farci guidare dalla curiosità e sentirci un po’ “ricercatori” andando ad utilizzare anche verdure, cereali o legumi non scontati. È una crescita per noi e un messaggio importante per i nostri clienti. Nel mondo pizza lo è ancora di più: la pizza è uno degli alimenti più consumati al mondo, soprattutto dai giovani e proprio per questo, attraverso le nostre scelte, noi pizzaioli possiamo rendere questo alimento pop portabandiera di scelte consapevoli. E questo, inevitabilmente anche a vantaggio della qualità, della bontà della pizza e della salute».

È proprio di questi giorni la pubblicazione del Rapporto dell’Organizzazione Meteorologica mondiale (WMO) sullo stato di salute del Clima globale 2022 (riferito ai dati rilevati all’anno precedente), che descrive una situazione preoccupante: a causa del Cambiamento Climatico, nel 2021 l’innalzamento del livello del mare, le concentrazioni di gas serra e l’acidificazione e il riscaldamento degli oceani hanno stabilito nuovi record allarmanti. Per quanto riguarda il cibo, sappiamo che la sua produzione complessivamente contribuisce a generare circa il 33% delle emissioni totali di gas serra, con una grossa responsabilità degli alimenti di origine animale che da soli pesano per quasi 2/3 di queste emissioni. Risulta quindi sempre più evidente che nessuno di noi può esimersi dall’adottare scelte consapevoli, che implicano anche un cambiamento di abitudini alimentari. Le attività di ristorazione, dove spesso gli sprechi energetici, idrici e la produzione di rifiuti risultano spropositati e insostenibili, devono porsi in prima linea nell’adozione di comportamenti virtuosi.

«Nutrirsi significa attingere da risorse naturali preziose. Quella che chiamiamo sostenibile è una scelta alimentare responsabile, che si preoccupa di consumare solo quelle risorse che possono venire rigenerate senza contrarre debiti con la natura che le future generazioni non potranno ripagare – dichiara Barbara Meggettopresidente di Legambiente Lombardia –. Negli ultimi decenni in Paesi come il nostro le scelte alimentari non sono state ispirate a questo fondamentale criterio. Per questo è necessario ripensare abitudini sbagliate e insalubri, ad esempio abolendo gli sprechi e riducendo i consumi di carne e di latticini affinché tornino ad essere un arricchimento, e non una sostituzione, di una dieta sana: siamo felici di accogliere un evento in cui il mondo dell’alta cucina si propone come portavoce della transizione ecologica».

L’incontro odierno è stato tenuto a battesimo dall’Assessora ad Ambiente e Aree Verdi del Comune di Milano Elena Grandi, che ha dichiarato: «La sostenibilità della catena alimentare, dalla produzione al consumo finale, deve essere il nostro traguardo: oggi a Cascina Nascosta, grazie alla collaborazione tra Legambiente Lombardia, Chic, i produttori, i cuochi, la scuola Alma sappiamo che questo traguardo è raggiungibile e che possiamo produrre, cucinare, mangiare cibo naturale proveniente da una filiera in grado di rispettare l’ambiente e il nostro prezioso ecosistema. Dobbiamo farlo insieme unendo le forze tra pubblico, istituzione, impresa, associazioni e oggi ringrazio chi ha accolto questa bella sfida per un futuro più giusto, equo, resiliente. Il solo futuro possibile».

Tra gli ospiti dell’iniziativa anche Andrea Sinigaglia, direttore generale di ALMA – La Scuola Internazionale di Cucina Italiana, che ha presentato il progetto LIFE Climate Smart Chefs di cui la Scuola è partner: «Il progetto Life Climate Smart Chefs promosso da Fondazione Barilla e in collaborazione  con ALMA, Nutritics, Enaip Veneto e Jamk University intende contribuire allo sviluppo e all’attuazione della Politica Climatica Europea coinvolgendo attivamente gli chef europei come protagonisti del cambiamento. Il progetto intende favorire il passaggio ad una low carbon economy attraverso la promozione in Europa di una cultura culinaria e di consumo alimentare smart dal punto di vista climatico. Il progetto si basa su formazione di alto livello per chef e tecnologie per la misurazione e la visualizzazione della reale sostenibilità dell’impresa ristorativa».

Tra i professionisti presenti all’evento, protagonisti della jam session culinaria,  alcuni soci CHIC:
ANDREA ALFIERI – Chef Da Noi In – Magna Pars L’Hotel à Parfum (Milano)
MARCO AMBROSINO – Chef 28 Posti (Milano)
GIANLUCA BASSOLA – Chef Ristorante Trippi (Montagna in Valtellina)
ENRICO BERGONZI – Chef Ristorante Al Vedel (Colorno – Parma)
SALVATORE BUTTICE’ – Chef Ristorante Il Moro (Monza)
STEFANO CIABARRI – Co Chef Ristorante Il Cantinone (Madesimo)*
PAOLO DE SIMONE – Pizzaiolo Pizzeria Modus la Pizza Secondo Paolo De Simone (Milano)
MAURO ELLI – Chef Ristorante il Cantuccio (Como)*
DAVIDE FRIGERIO – Chef Osteria L’Abbiccì (Seregno)
ENRICO GERLI – Chef Ristorante I Castagni (Vigevano)*
DENIS LOVATEL – Pizzaiolo Pizzeria Denis (Milano) 
MICHELE MAURI – Chef Ristorante La Piazzetta (Origgio)
PIER GIORGIO PARINI – Chef Consultant (Rimini)
GABRIELE PAUSELLI – Chef La Fugascina (Mergozzo)
MIRCO POLLI – Chef Osteria Santa Maria (Abbiategrasso – MI)
MAURO VIELMI –  Chef Ristorante Sapì (Esine)

Insieme ad alcuni grandi interpreti della ristorazione italiana:
GIULIANO BALDESSARI – Chef Ristorante Aqua Crua (Barbarano Vicentino)*
MICHELE BARTOLINI – Maestro Gelatiere Carpigiani Gelato University 
ANDREA BERTOLUCCI – Resident Chef Cascina Nascosta (Milano)
ANDREA BISTAFFA – Maestro Gelatiere Lo Gnomo Gelato (Milano)
REMO E MARIO CAPITANEO – Chef che aprirà a breve il suo ristorante a Milano
DANIELE LUNGHI – Chef Novo Ristorante (Castel San Giovanni – Piacenza)
DAVIDE MODESTI – Ristorante Vivace (Brescia)
ALESSANDRO PILATTI – Casa Bistrot L’ Andrunel (Limone Sul Garda – Brescia)
YOJI TOKUYOSHI – Chef Bentoteca (Milano)
VIVIANA VARESE – Chef Ristorante Viva (Milano)*

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn
Post correlati

Potrebbe interessarti

Comunicati Stampa

Siccità: senza precipitazioni la crisi idrica nel 2023 sarà durissima

Grandi laghi già allo stremo: nel Garda mancano 220 milioni di metri cubi per l’irrigazione Il 2023 comincia con i grandi laghi prealpini tutti semivuoti, e questa è una pessima premessa per l’annata agraria che verrà, per gli agricoltori come per tutti gli utilizzatori della risorsa idrica lombarda, a partire dagli energetici.I cinque grandi laghi che orlano l’arco prealpino lombardo costituiscono, infatti, un immenso serbatoio idrico utilizzato soprattutto per usi irrigui, grazie

Read More »
Comunicati Stampa

Milano città 30: mancano provvedimenti integrati e la determinazione del sindaco Sala

La moderazione del traffico motorizzato e la qualità diffusa dello spazio pubblico sono la chiave per superare l’emergenza climatica e la crisi ambientale nelle città: con l’Ordine del Giorno del 9 u.s. “Milano a 30 Km/h” a firma di ventisette Consiglieri Comunali, la metropoli lombarda prova a recuperare il gap con Bruxelles e Parigi, dove il limite è da tempo attivo, e con Bologna, che dopo l’OdG ha con una

Read More »
Comunicati Stampa

Aria straordinariamente pulita a inizio anno: merito dell’inverno “che non c’è”

Valori di PM10 più bassi degli ultimi 20 anni nei primi 10 giorni di gennaio grazie alle temperature miti. Ma non durerà: da settimana prossima la ripresa degli spandimenti zootecnici potrebbe fornire un contributo determinante al peggioramento della qualità dell’aria Un inizio anno con aria pulita come non si era mai vista, nemmeno nel 2021 quando si partì nel segno del lockdown con scuole e luoghi di lavoro chiusi. Ieri

Read More »
Comunicati Stampa

Viviamo la Brianza, fermiamo la Pedemontana: 7 presidi di protesta

Non è con una nuova autostrada che si risolvono i problemi del traffico in Brianza. Occorrono soluzioni a basso impatto ambientale che mettano l’auto in secondo piano e i trasporti pubblici al primo Sono sette i presidi che Legambiente e altre associazioni hanno messo in campo in diverse località della Brianza. Da Seveso a Desio, da Lesmo ad Arcore e poi Usmate Velate, Vimercate e Bellusco. Luoghi che saranno interessati

Read More »
Comunicati Stampa

Il parere di Regione alla Valutazione Ambientale del Masterplan di Malpensa infiamma Legambiente

La Regione sacrifica 44 ettari di brughiera agli interessi dell’aeroporto a fronte di insignificanti compensazioni che di ambientale hanno ben poco La Giunta della Regione Lombardia ha approvato il proprio parere sulla valutazione di impatto ambientale del progetto “Aeroporto di Milano Malpensa – Masterplan 2035” sviluppato da ENAC. Un passaggio che si stava attendendo da tempo per conoscere le sorti di 44 ettari di brughiera dall’elevato valore ecologico, minacciati proprio dall’espansione

Read More »
Comunicati Stampa

Un campo da basket in gomma riciclata donato da Ecopneus all’Istituto Marconi di Gorgonzola

Studenti coinvolti nel concorso per realizzare un video dedicato al tema del corretto recupero dei pneumatici fuori uso Si è tenuta questa mattina la cerimonia di premiazione dell’undicesima edizione del concorso “Per un corretto riciclo dei Pneumatici Fuori Uso”, il progetto Educational di Legambiente ed Ecopneus – società senza scopo di lucro principale operatore della gestione degli Pneumatici Fuori Uso in Italia. Giunta all’undicesima edizione in 10 anni, l’iniziativa annuale, che

Read More »
Comunicati Stampa

Monte San Primo: un progetto impattante, energivoro, che non valorizza la montagna

Domenica 11 passeggiata di sensibilizzazione organizzata dal comitato “Salviamo San Primo” Sono 5 milioni di Euro di danaro pubblico i fondi a disposizione per la rivitalizzazione dell’area del Monte San Primo, dopo l’abbandono sofferto negli scorsi decenni. Non convince Legambiente Lombardia, però, l’attuale proposta della Comunità Montana Triangolo Lariano e del Comune di Bellagio che nasce dall’idea di sfruttare la montagna usando schemi commerciali. «È un progetto di impianti: portare l’acqua dove

Read More »
Comunicati Stampa

Giornata Mondiale del Suolo 2022

È bresciano il record di cementificazione: in cinque anni consumati oltre 7 mq per abitante. Ma nella pianura lombarda non solo strade e capannoni: pratiche agricole intensive ed eccesso di fertilizzanti minacciano la salute dei suoli. Nella Giornata mondiale del Suolo – istituita dalla FAO per focalizzare l’attenzione sull’importanza della salute del suolo – Legambiente Lombardia rilancia l’allarme per la crescita sregolata del suolo consumato a uso immobiliare logistico, associato

Read More »
Comunicati Stampa

Gallarate-Malpensa: Legambiente Lombardia al presidio di protesta per il collegamento ferroviario T2

Un tracciato che nessuno vuole, un’opera dall’utilità molto dubbia, un sicuro danno ambientale È ancora un no, secco e deciso, quello delle associazioni ambientaliste di cui Legambiente Lombardia è parte e dei comitati locali al collegamento ferroviario Gallarate-Malpensa per il terminal 2 dell’aeroporto. Il raccordo Malpensa T2 – Linea RFI del Sempione eliminerà l’unico bosco esistente a nord-est di Malpensa oltre all’abbattimento di circa 100 tigli nel viale storico del

Read More »
Comunicati Stampa

Un anno di siccità: Lombardia ancora a secco dopo 12 mesi

Nella Pianura lombarda da gennaio a ottobre meno della metà della pioggia del 2021. Pavia tra le province più colpite. Milano come Tripoli: in un anno caduti 348 mm. Laghi al 27% della capacità. A rischio l’agricoltura Da un anno la pianura padana è drammaticamente assetata. I primi segnali di scarsità di acqua sono iniziati proprio nell’autunno scorso e si sono protratti per tutto il 2022. Da gennaio a ottobre,

Read More »
Comunicati Stampa

Successo per Cammina Foreste Urbane 2022

Ancora aperta la raccolta firme per lanciare un messaggio alle istituzioni: “Foreste per il clima, foreste per la vita. Creiamo una rete di Comuni della foresta” L’edizione 2022 di CamminaForesteUrbane è stata un successo di partecipazione e coinvolgimento. L’evento promosso da ERSAF in collaborazione con Legambiente Lombardia e con il sostegno di Lipu, CAI e Federparchi per far conoscere le aree boschive urbane e periurbane e promuovere nuove progettazioni partecipate di

Read More »
Comunicati Stampa

Milano, inaugurazione metro M4: un buon intervento di rinnovamento urbano

Bene aver ampliato l’offerta di trasporto pubblico, ma ora serve attrarre verso la metro con azioni mirate anche l’utenza che ancora non abbandona l’uso dell’auto per muoversi in città Oggi si inaugura il primo tratto della M4 di Milano, che permetterà di collegare l’aeroporto di Linate con Piazzale Dateo. «Non è solo un’infrastruttura di trasporto pubblico locale, ma anche un’opera di rinnovamento urbano – commenta Barbara Meggetto, presidente di Legambiente

Read More »
Comunicati Stampa

Parco Agricolo Sud: protesta di associazioni e sindaci contro il progetto di legge regionale 218

No alla “legge ammazzaparco”. Torniamo a chiedere la realizzazione del Parco Metropolitano, una reale opportunità per ridare ossigeno ai cittadini e creare economia, lavoro e natura Legambiente è a fianco delle associazioni del Parco Agricolo Sud Milano e di 43 sindaci della Città Metropolitana, che hanno organizzato un sit-in di protesta davanti a Palazzo Pirelli, dove la Giunta regionale discuterà il progetto di legge per togliere la gestione diretta del Parco

Read More »
Comunicati Stampa

Con la Festa dell’Albero di Legambiente 2mila nuovi alberi in Lombardia

Decine di appuntamenti in tutta la regione, grande il coinvolgimento di volontari dei circoli locali e dei cittadini La Lombardia da oggi ha 2mila alberi in più, grazie ai tanti eventi di piantumazione promossi da Legambiente sul territorio regionale nell’ambito della campagna annuale Festa dell’Albero, in occasione della Giornata Nazionale degli Alberi che si celebra proprio oggi, lunedì 21 Novembre. Un vero e proprio bosco diffuso, con lo scopo di

Read More »
Comunicati Stampa

Aretè alla scoperta delle bose tra i vigneti e le colline novaresi

Visita agli interventi di ripristino dell’ambiente naturale e del reticolo idrico Elevata urbanizzazione, degrado e banalizzazione del territorio e agricoltura intensiva frammentano in maniera preoccupante gli habitat naturali in diverse aree della pianura Padana, una condizione che rischia di minare il delicato equilibrio tra natura e attività dell’uomo. Per fermare questo processo e recuperare i benefici offerti dall’acqua negli ambienti rurali, il progetto “Areté – Acqua in rete: gestione virtuosa della risorsa idrica

Read More »
Comunicati Stampa

Ottobre caldo: un dato stagionale sempre più ricorrente

Posticipare l’accensione dei riscaldamenti non è austerità, ma buon senso per evitare sprechi “Ottobrata”: è il termine sicuramente trending topic in questi giorni per definire l’ennesimo episodio di un semestre che, soprattutto nel Nord Italia, verrà ricordato per un clima caldo e secco con pochi precedenti. Ma a ben vedere, il caldo di questi giorni non è poi così anomalo: si tratta di una tendenza che dura da diversi anni,

Read More »
Comunicati Stampa

Mal’aria d’autunno: alla vigilia della stagione invernale lo smog torna a salire

Crisi energetica e internazionale non fermino le misure contro le emissioni inquinanti. Trasporto collettivo efficiente, limitazioni del traffico e politiche agricole incisive tra le azioni da perseguire I primi nove mesi del 2022 hanno già messo in luce la dimensione del problema della qualità dell’aria in Lombardia: il numero di giornate con inquinamento al di sopra dei limiti europei ha largamente superato la fatidica soglia dei 35 giorni in quasi tutte le città. La motorizzazione privata è in perenne

Read More »
Comunicati Stampa

Studenti del Politecnico di Milano, mobility manager con Legambiente, Comune e Città Metropolitana in bicicletta per ripensare la mobilità urbana

Da piazza Leonardo Da Vinci all’Idroscalo e ritorno lungo la linea 6 di Cambio Da piazza Leonardo Da Vinci fino all’Idroscalo e ritorno in bicicletta. Una pedalata collettiva lungo la linea 6 di Cambio, cha ha visto coinvolti gli studenti del Politecnico di Milano e i mobility manager di Ateneo per ripensare la ciclabilità urbana e promuovere la libertà per chiunque di spostarsi tutti i giorni in modo sano, sicuro e sostenibile con la

Read More »
Comunicati Stampa

Emergenza smog nel bacino padano, l’appello di Legambiente: “Il futuro Governo e le Regioni mettano la qualità dell’aria tra le priorità”

Le proposte dell’associazione ambientalista alle istituzioni: piano di riduzione delle emissioni agricole, disincentivo all’uso del mezzo privato, miglioramento del trasporto pubblico locale, riduzione dei limiti di velocità in autostrada e riconversione impianti di riscaldamento L’entrata in carica del nuovo Parlamento coincide quest’anno con l’avvio della stagione “calda” per la qualità dell’aria in pianura padana. Secondo i dati di Legambiente del 2021 sullo smog in città, infatti, i livelli di sostanze

Read More »
Comunicati Stampa

Brughiera del Gaggio: un habitat che può scomparire in un battito d’ali

Legambiente Lombardia, LIPU, WWF e FAI contro l’ampliamento dell’area cargo dell’aeroporto di Malpensa Anche gli insetti hanno bisogno di aeroporti sicuri dove atterrare, ma l’ampliamento dell’aeroporto di Malpensa potrebbe rubare loro ogni spazio vitale. È il caso della ninfa delle brughiere, la Coenonympha oedippus, specie sempre più rara che sopravvive nella brughiera del Gaggio all’interno del Parco del Ticino, l’area naturale che presto verrà rimpiazzata dai capannoni della nuova area

Read More »
Comunicati Stampa

Osservatorio Stili di Mobilità: i risultati del sondaggio Ipsos-Legambiente

Più in auto o a piedi, mezzi pubblici in calo rispetto al periodo pre-pandemia. A Milano cresce l’uso della bici La combinazione tra pandemia, crisi energetica e inflazione incalza e come conseguenza ha un aumento della percentuale degli spostamenti con mezzi privati. Sono i risultati emersi dal nuovo sondaggio Ipsos-Legambiente sui comportamenti e le propensioni di mobilità degli italiani, somministrato su scala nazionale con un focus sulle grandi città di Milano, Torino, Firenze,

Read More »
Comunicati Stampa

AreaB: al via finalmente a Milano

Legambiente Lombardia: “Ora basta ripensamenti, Milano dimostra di essere pronta ad una mobilità più sostenibile“ AreaB, in funzione dal 25 settembre 2019, fa un ulteriore passo avanti nella sua missione di barriera alle emissioni inquinanti dei veicoli. Dopo i ritardi dovuti alla pandemia la low emission zone di Milano, pur con deroghe e agevolazioni, ‘respinge’ a partire da oggi anche le auto a benzina euro 2 e quelle a diesel

Read More »
Comunicati Stampa

Brughiera del Gaggio: salviamo il “vampiro” del Parco del Ticino

Legambiente Lombardia, LIPU, WWF e FAI contro l’ampliamento dell’area cargo dell’aeroporto di Malpensa: “Il succiacapre resterà senza casa” 30 settembre 22, Lonate Pozzolo (Varese) – Una creatura misteriosa si nasconde nella brughiera del Gaggio, in provincia di Varese. Non si tratta del mastino dei Baskerville immaginato da Arthur Conan Doyle, che preferisce le brughiere più fresche della Cornovaglia, ma del succiacapre. Un uccello al centro di tante leggende e che ora si trova

Read More »
Comunicati Stampa

Brughiera del Gaggio: è il momento di un’ultima passeggiata

Legambiente Lombardia, LIPU, WWF e FAI contro l’ampliamento dell’area cargo dell’aeroporto di Malpensa: “Perdiamo un habitat fragile e raro. Questo autunno potrebbe essere l’ultimo per ammirare la fioritura del brugo“ Il lilla dei fiori del brugo, il rosso inaspettato dei licheni, il giallo della ginestra. La brughiera del Gaggio, in provincia di Varese, cambia sfumatura seguendo il ritmo delle stagioni, popolandosi di forme di vita delicate, da osservare con attenzione.  “Purtroppo, questo

Read More »
Comunicati Stampa

Per città libere dallo smog e con strade più sicure servono politiche più coraggiose

Legambiente Lombardia: “Riteniamo grave il passo indietro di sala su zone 30 e strade scolastiche” Nella prima parte del 2022 la situazione cronica di emergenza smog nei principali centri urbani non si è placata rispetto all’anno precedente, almeno per tutto il periodo invernale. Alle porte del secondo periodo critico, quello autunnale, Legambiente richiama l’attenzione sulla necessità di intervenire tempestivamente con misurerisolutive che evitino, o riducano al minimo, la fase acuta di inquinamento che di solito caratterizza

Read More »
Comunicati Stampa

Energia e transizione ecologica: flashmob in piazza Duomo

Presentata l’agenda di Legambiente per la prossima legislatura: 100 proposte di riforme e interventi su 20 temi Gli attivisti di Legambiente Lombardia si sono dati appuntamento in Piazza Duomo a Milano questa mattina per un flashmob di protesta contro politiche non incisive e che non puntano realmente a contrastare la crisi energetica. Indossando magliette nere con lo slogan “No Gas, No Nuke!” hanno passeggiato per la piazza, tra i presenti incuriositi,

Read More »
Comunicati Stampa

Incendio a San Giuliano Milanese: rischio ambientale notevole

Paradosso: aziende che trattano materiali pericolosi restano nel limbo della direttiva Seveso III “Il tragico incendio di questa mattina a San Giuliano Milanese avrà purtroppo conseguenze ambientali notevoli per il fumo e le sostanze disperse. Proprio nella giornata internazionale dell’aria pulita. Mentre le autorità competenti condurranno le indagini necessarie a risalire alle cause dell’incendio per stabilire se ci sono responsabilità o illeciti, assistiamo ad un paradosso: le aziende a rischio

Read More »
Comunicati Stampa

La Carovana dei Ghiacciai di Legambiente in Lombardia sul Ghiacciaio dei Forni

I risultati del monitoraggio della terza tappa presentati oggi a Milano. Nell’ultimo anno registrato un arretramento della fronte del ghiacciaio di più di 40 metri lineari, per un totale di circa 400 metri negli ultimi dieci anni. Legambiente: “Il secondo gigante italiano in affanno come un corpo vivente. É tempo di gestire l’inevitabile per evitare l’ingestibile. Foto e video della terza tappa >>> clicca qui Un arretramento della fronte del

Read More »