Mobilità scolastica sostenibile: i numeri del progetto Pedibus a Milano evidenziano i vantaggi di un’attività utile e formativa per tutte le generazioni

Autonomia, indipendenza e conoscenza del territorio, oltre alla sostenibilità, sono i concetti chiave per una città sicura e accessibile per tutte le età, le abilità e i generi

Le associazioni coinvolte: “Il nostro vademecum è a disposizione per la continuità di questa bellissima esperienza”

La mobilità attiva – pedonalità e ciclabilità – migliora la qualità dell’ambiente urbano : meno sedentarietà, più consapevolezza delle distanze, più autonomia e indipendenza, maggiore efficienza degli spostamenti, più socialità. Quando questi benefici sono applicati alle nuove generazioni gli effetti si moltiplicano, ed è per questo che molte amministrazioni promuovono questo tipo di mobilità. 

Il Pedibus è una forma di mobilità scolastica dedicata agli alunni delle primarie, alternativa a un uso spesso irriflessivo dell’automobile privata, proprio in un momento tra i più preziosi per un miglioramento degli stili di vita, come quelli dell’ingresso a scuola all’inizio della giornata. Trasportati in un abitacolo climatizzato, i bambini sono privati dell’esperienza diretta del proprio quartiere, oltre che di una quota di attività fisica che in alcuni casi può rappresentare una delle poche occasioni di movimento della giornata.

Consiste nella definizione di percorsi certificati (dalla Polizia Locale) che convergono sul plesso scolastico, sui quali i genitori volontari accompagnano i bambini, che si aggregano via via alle diverse fermate predisposte lungo il cammino .  Oltre a muoversi in modo più sostenibile confrontandosi con i compagni e l’accompagnatore i bambini, hanno la possibilità di conoscere meglio il proprio quartiere, un’esperienza che li rende più indipendenti.

Nel 2022 il Comune di Milano e AMAT (Agenzia Mobilità Ambiente e Territorio del Comune di Milano) hanno affidato il coordinamento del progetto Pedibus a Legambiente e ABCittà in collaborazione con Poliedra – Politecnico di Milano, al fine di progettare, gestire ed attivare il servizio di Pedibus in alcune scuole primarie del Comune di Milano. Le attività sono state completate nel dicembre del 2023.

Non è stata un’iniziativa isolata: nel decennio 2007-2017 il Comune di Milano, in collaborazione con soggetti del Terzo Settore ha co-progettato e realizzato esperienze di Pedibus, che nel triennio 2015-17 hanno raggiunto circa il 50% degli istituti scolastici milanesi.

Nel corso del 2022-23, trentaquattro plessi scolastici nel territorio di Milano sono stati raggiunti dalle attività di promozione della mobilità attiva, dei quali ventitré hanno poi effettivamente attivato il Pedibus per un totale di trentatré linee. Complessivamente hanno partecipato al Pedibus circa 170 bambini e bambine, e più di 70 accompagnatrici e accompagnatori volontari.

Il Pedibus è un progetto:

Sociale: è intergenerazionale, i bambini si relazionano tra pari e con gli adulti. Si collabora insieme.

Educativo : con il pedibus si conosce meglio il proprio quartiere, ci si rende autonomi, si pratica un’esperienza di cittadinanza attiva e di sconfinamento della scuola.

Salutare: si cammina prima di stare seduti in classe per molte ore.

Ambientale: si affronta con un’azione concreta il problema di un uso eccessivo dell’automobile.

A seguito della conclusione del progetto le scuole potranno comunque organizzare in autonomia le linee di Pedibus, selezionando i volontari, raccogliendo le iscrizioni e proponendo i percorsi, utilizzando il vademecum messo a disposizione da Legambiente, ABCittà e Poliedra.

Scarica i materiali del progetto Pedibus

Tutte le info sul sito di progetto

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Post correlati

Potrebbe interessarti

Comunicati Stampa

Partecipa all’evento LIFE – Climax Po per i comuni lombardi: promuovere l’adattamento al cambiamento climatico nella pianificazione territoriale, con particolare attenzione alla gestione sostenibile delle acque in ambiti urbani e periurbani.

Progetto LIFE – Climax Po: il programma del seminario Gestione Sostenibile delle Acque in Ambiti Urbani e Periurbani Mercoledì 8 maggio 2024 9:45-16:45 Cascina Nascosta, viale E. Alemagna 14 Milano (Parco Sempione) ISCRIVITI ALL’EVENTO (OBBLIGATORIO) SCARICA LA LOCANDINA: pdf  SCARICA LA LOCANDINA: jpg Programma 9:45 – 10:00 Introduzione Damiano Di Simine – Legambiente Lombardia 10:00 – 10:30 Presentazione del progetto CLIMAX PO e del Protocollo d’Intesa CLIMACTPACT4PO Autorità di Bacino

Read More »
Comunicati Stampa

Le città cambiano aria

Siglato a Milano il patto dei sindaci della Pianura Padana per il diritto a respirare aria pulita durante la Giornata Mondiale della Terra Legambiente: “Gli amministratori lombardi siano più incisivi nei confronti di Regione Lombardia, in Europa vanno portati fatti e risultati concreti.” Scarica questo comunicato stampa Presentato questa mattina al Teatro Studio Melato – Piccolo Teatro di Milano Le Città Cambiano Aria – Il Patto dei sindaci per una

Read More »
Comunicati Stampa

Un successo il primo EcoHackaton di Legambiente Lombardia, nuova linfa per l’economia circolare e le strategie ‘green’ delle imprese

Alla Social Innovation Academy di Fondazione Triulza più di cento partecipanti divisi in sedici squadre hanno confermato la necessità di continuare a innovare un settore cruciale  Tre i progetti vincitori, con idee su come innovare le 3R dell’economia circolare condivise e sviluppate con le aziende partner dell’evento Guarda il video di EcoHackaton EcoHackaton: è un successo la 24h sull’economia circolare realizzata da Legambiente in collaborazione con A2A, con main partner

Read More »
Comunicati Stampa

sabato 20 aprile 2024: presidi contro il consumo di suolo, mattina a Caravaggio (BG) e pomeriggio al Parco delle Cave (BS)

Emergenza capannoni sulle terre lombarde: fermiamo il consumo di suolo!  Il 20 aprile #salviamoilsuolo mobilita i cittadini per difendere il bene comune del suolo: presìdi al mattino al Santuario di Caravaggio (BG) e al pomeriggio al Parco delle Cave (BS) Gli ambientalisti inviano le loro richieste a maggioranza e a opposizione regionale: “si dia assoluta priorità alla rigenerazione di aree dismesse per fermare la proliferazione di insediamenti su suoli agricoli”

Read More »