Un campo da basket in gomma riciclata da Pneumatici Fuori Uso

Vince il concorso di Ecopneus e Legambiente una scuola di Gorgonzola

Un campo Tyrefield per il basket 3×3 in gomma riciclata da PFU-Pneumatici Fuori Uso è stato donato all’Istituto “G.Marconi”, Liceo Scientifico Scienze Applicate, vincitore del concorso “Per un corretto riciclo degli Pneumatici Fuori Uso” promosso da Ecopneus – società senza scopo di lucro principale operatore della gestione dei Pneumatici Fuori Uso in Italia – e Legambiente e che quest’anno ha coinvolto le scuole secondarie di I e II grado della Lombardia con attività e lezioni in classe legate al corretto recupero dei Pneumatici Fuori Uso.
 
Un progetto formativo unico giunto quest’anno alla XI edizione e che ha già coinvolto oltre 11.000 studenti 
da nord a sud della penisola che hanno potuto vedere e in alcuni casi “toccare con mano” il processo di recupero dei PFU e le modalità per una loro corretta gestione attraverso eventi tematiciattività didattiche insieme ai formatori di Legambiente e visite agli impianti di riciclo. Ad affiancare le attività formative anche un concorso, che ha coinvolto i ragazzi nel realizzare un video con un messaggio legato alle buone pratiche per il corretto recupero dei Pneumatici Fuori Uso. Ogni lavoro è stato valutato da una giuria di esperti composta da rappresentanti di LegambienteEcopneusMinistero dell’Istruzione e Ministero della Transizione Ecologica, che ha selezionato le classi finaliste.
 
Ad aggiudicarsi il primo posto è stato il Liceo Scientifico Scienze Applicate dell’Istituto “G.Marconi” di Gorgonzola (MI) con il video dal titolo “Salva Gommo, salva il mondo”. La scuola ha ricevuto in dono da Ecopneus un campo in gomma riciclata per il basket 3×3, nei prossimi mesi verranno eseguite verifiche tecniche di fattibilità per la sua realizzazione. Ad aggiudicarsi il secondo e il terzo posto, sono stati invece rispettivamente l’Istituto Statale Istruzione Superiore “Valceresio” di Bisuschio (VA) e il Liceo Artistico Statale Caravaggio di Milano. L’istituto “G.Marconi” ha ottenuto anche il premio social lanciato quest’anno da Ecopneus, una selezione di lavori è stata infatti pubblicata sulla pagina Facebook di Legambiente Scuola Formazione, dove è stato possibile votare il proprio video preferito; ad aggiudicarsi il titolo è stato proprio il video realizzato dagli alunni della classe 3CL della scuola.
 
“Come Ecopneus siamo fortemente impegnati nella promozione di numerose attività di formazione e sensibilizzazione rivolte ai ragazzi sui temi del riciclo, della legalità e della tutela dell’ambiente. Formare e coinvolgere le nuove generazioni sui temi ambientali rappresenta oggi una responsabilità imprescindibile che riguarda tutti noi – ha dichiarato Federico Dossena, Direttore Generale di Ecopneus – Questo importante progetto che portiamo avanti con impegno insieme a Legambiente va in questa direzione. Siamo convinti che promuovere iniziative di sensibilizzazione possa contribuire a far nascere nei giovani una cultura della sostenibilità, del riciclo e del rispetto dell’ambiente, fondamentale per guidare un processo di cambiamento ed alimentare un terreno di etica e legalità che possa garantire un futuro migliore agli adulti di domani. Per questo siamo davvero orgogliosi di poter lasciare anche quest’anno ai ragazzi una testimonianza concreta dei benefici derivanti dalla corretta gestione dei PFU”.
 
“L’economia circolare, uno dei capisaldi della sfida della transizione ecologica, offre al mondo dell’educazione e della formazione indicazioni chiare su quali sono le competenze su cui puntare maggiormente oggi – hanno commentato Vanessa Pallucchi, Vicepresidente nazionale Legambiente, e Barbara Meggetto, Presidente Legambiente Lombardia – Il contest, promosso da Legambiente e Ecopneus ed atto conclusivo di un percorso educativo che ha visto la partecipazione di tanti studenti delle classi di primo e secondo grado della Lombardia, ha dimostrato in modo chiaro la volontà delle giovani generazioni di sentirsi protagonisti dei processi e promotori di azioni di cambiamento, in grado di coinvolgere l’intera comunità di appartenenza. Dal tema del recupero di materia per destinarlo ad altra vita, fino a quello dell’abbandono nell’ambiente di rifiuti speciali e quindi dell’illegalità: tutte le classi partecipanti al contest si sono impegnate con ingegno e innovazione nel raccontare, descrivere e rielaborare i contenuti senza mai tralasciare la vision educativa del progetto”. 

Il progetto di Ecopneus e Legambiente ha mostrato ai ragazzi il risultato concreto di una gestione corretta dei Pneumatici Fuori Uso che li trasforma in beni utili per tutti grazie al contributo dei cittadini e di tutti soggetti responsabili del ciclo di gestione fino al riciclo, garantito da Ecopneus, scongiurando così ogni potenziale rischio ambientale e sfruttando invece i tanti vantaggi possibili con l’impiego di un prezioso materiale come è la gomma da riciclo. La gomma che si ottiene dal riciclo dei Pneumatici Fuori Uso è infatti un materiale prezioso e di elevata qualità che viene ampiamente utilizzato in tutto il mondo per realizzare superfici sportivecampi da calcioisolanti acusticiarredi urbani, per asfalti silenziosi, sicuri e duraturi o come energia. Benefici possibili grazie ad un sistema efficiente ed efficace di raccolta, trasporto e riciclo dei Pneumatici Fuori Uso in tutta Italia come quello strutturato da Ecopneus.

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Post correlati

Potrebbe interessarti

Comunicati Stampa

Un successo il primo EcoHackaton di Legambiente Lombardia, nuova linfa per l’economia circolare e le strategie ‘green’ delle imprese

Alla Social Innovation Academy di Fondazione Triulza più di cento partecipanti divisi in sedici squadre hanno confermato la necessità di continuare a innovare un settore cruciale  Tre i progetti vincitori, con idee su come innovare le 3R dell’economia circolare condivise e sviluppate con le aziende partner dell’evento Guarda il video di EcoHackaton EcoHackaton: è un successo la 24h sull’economia circolare realizzata da Legambiente in collaborazione con A2A, con main partner

Read More »
Comunicati Stampa

sabato 20 aprile 2024: presidi contro il consumo di suolo, mattina a Caravaggio (BG) e pomeriggio al Parco delle Cave (BS)

Emergenza capannoni sulle terre lombarde: fermiamo il consumo di suolo!  Il 20 aprile #salviamoilsuolo mobilita i cittadini per difendere il bene comune del suolo: presìdi al mattino al Santuario di Caravaggio (BG) e al pomeriggio al Parco delle Cave (BS) Gli ambientalisti inviano le loro richieste a maggioranza e a opposizione regionale: “si dia assoluta priorità alla rigenerazione di aree dismesse per fermare la proliferazione di insediamenti su suoli agricoli”

Read More »
Comunicati Stampa

Le indagini per l’inquinamento delle aree esterne della Tamoil di Cremona devono proseguire per altri 6 mesi

Rigettata dal GIP di Cremona la richiesta di archiviazione SCARICA QUESTO COMUNICATO STAMPA Il Giudice per le Indagini Preliminari di Cremona ha rigettato la richiesta di archiviazione del procedimento per l’inquinamento successivo al 2012 delle aree esterne, in particolare della Canottieri Bissolati, della ex raffineria Tamoil di Cremona, disponendo per i prossimi 6 mesi un supplemento di indagini. Legambiente Lombardia e il cittadino Gino Ruggeri si erano opposti nell’aprile 2023

Read More »
Comunicati Stampa

Le mani della ‘ndrangheta nel business dei rifiuti in Lombardia. L’inchiesta della DDA di Milano

Legambiente: “La criminalità organizzata da anni sta affondando le sue radici anche nel Nord Italia. La Lombardia nel 2022 quarta regione per reati nel ciclo dei rifiuti. Per fermare gli ecomafiosi e per evitare un nuovo capitolo della “terra dei fuochi”, questa volta al Nord, è fondamentale rafforzare le attività di prevenzione e di controllo, soprattutto per quanto riguarda le società di gestione dei rifiuti” “Il blitz di oggi della

Read More »