Milano è la dodicesima tappa della campagna itinerante Città2030 – Le Città Italiane e la Sfida del Cambiamento di Legambiente e CleanCities Campaign.

Trofeo Tartaruga 2024: vince la bicicletta muscolare, ultima l’automobile a 30 Km/h

Legambiente: “La sicurezza stradale e l’efficienza delle città si realizzano condividendo la strada, non polarizzando il traffico su una sola modalità.”

Scarica questo comunicato stampa

All’insegna della pioggia l’edizione 2024 del Trofeo Tartaruga di Legambiente Lombardia, una condizione meteorologica interessante per i riflessi sulla mobilità in ambiente urbano. I partecipanti si sono sfidati su una distanza variabile dai 7 agli 8 Km., a seconda dell’itinerario scelto per arrivare nella sede di Cascina Nascosta dall’ufficio regionale di Legambiente a Turro, rispettando tutte le prescrizioni del Codice della Strada. Silvia Valenti, giornalista, ha moderato la diretta streaming con Federico Del Prete, responsabile mobilità e spazio pubblico Legambiente Lombardia, interagendo con i partecipanti collegati durante il percorso.

Vince l’edizione 2024 la bicicletta muscolare (Damiano Di Simine, responsabile scientifico Legambiente Lombardia) arrivata dopo 25’; secondo a 38’ il trasporto collettivo (Arianna Censi, assessora alla mobilità, Comune di Milano); terza a 42’ la e-bike (con Ilaria Fiorillo, Milano in Bicicletta), quarto il monopattino elettrico con 47’ (Nour El Kholy, Regional Communication Manager South and East, Dott), quinta l’automobile max 50 Km/h (Marco Mazzei, Gruppo consiliare Beppe Sala Sindaco) con 52’ e ultima a 58’ l’automobile a 30 Km/h con la presidente di Legambiente Lombardia, Barbara Meggetto.

Guarda l’ordine di arrivo della precedente edizione (2023)

Determinante per l’ordine di arrivo sono state le condizioni meteo (pioggia), che hanno imposto uno stile di guida più attento per le due ruote e penalizzato ulteriormente le quattro, con tempi in generale più lunghi rispetto alla edizione 2023. A differenza dello scorso anno è stata inoltre aggiunta la bicicletta muscolare, che si conferma il veicolo più veloce ed efficiente in ogni condizione, entro i dieci Km. di percorrenza.

Trofeo Tartaruga 2024 è stato possibile grazie alla partnership con Dott (e-bike e e-scooter sharing) e con Zity (e-car sharing).

“Trofeo Tartaruga è un confronto tra le diverse modalità si spostamento in ambiente urbano, utile per ampliare la riflessione sulle modalità di trasporto più efficienti e sostenibili in città,” spiega Federico Del Prete, responsabile mobilità e spazio pubblico di Legambiente Lombardia. “Questa edizione arriva il giorno dopo la sentenza del Consiglio di Stato che accoglie il ricorso del Comune di Milano contro la cancellazione TAR della delibera sui sensori ai mezzi pesanti: un passo avanti per la promozione della mobilità ciclistica e per la sicurezza stradale più in generale, restituendo dignità ai conducenti professionali e certificati e tranquillità e consapevolezza ai cittadini. Il segnale più importante deve adesso arrivare dal governo, con una revisione del Codice della Strada non ideologica, ma funzionale alla sicurezza dei cittadini e alla transizione ecologica.”

Città2030: la campagna

Le città occupano il 4% della superficie Europea, ospitano il 75% dei suoi abitanti e sono responsabili di oltre il 70% delle emissioni complessive di CO2. Entro il 2030 i Paesi dell’Unione dovranno trasformare le città e migliorare la qualità della vita di chi le abita, così come previsto dal pacchetto di riforme e regolamenti ‘Fitfor55’, ovvero l’obiettivo di riduzione del -55% delle emissioni climalteranti al 2030.

La campagna itinerante Città2030, nell’ambito della CleanCities Campaign, una coalizione europea di ONG e organizzazioni della società civile di cui Legambiente fa parte, vuole fare il punto sul percorso che i principali capoluoghi italiani dovranno intraprendere per arrivare pronti alle scadenze del 2030.

A Milano il tasso di motorizzazione ha ricominciato a salire (var. 2021-2022 +2,7%, da 494 a 501 automobili ogni 1000 abitanti, dati ISFORT su base ACI/ISTAT), dopo anni di una fluttuazione sostanzialmente negativa. Nonostante le politiche a sostegno della mobilità sostenibile (Area B e C, TPL, sharing, pedonalità, ciclabilità) Milano conferma quindi una inequivocabile polarizzazione sulla motorizzazione privata, offrendo così un confronto impietoso con altre capitali europee, che viaggiano decisamente al di sotto delle due persone per ogni automobile: Barcellona 360, Berlino 330, Londra 300, Copenhagen 290, Parigi 250.

SCARICA LA SCHEDA MILANO Città2030

Info sulla campagna Città2030 di Legambiente e CleanCities Campaign

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Post correlati

Potrebbe interessarti

Comunicati Stampa

Aria ‘malata’, con il tempo caldo e stabile torna l’inquinamento da ozono in Lombardia

Le principali cause di questo pericoloso inquinamento sono da attribuire ai settori dei trasporti stradali, agricoltura e all’uso dei solventi Legambiente: “Molta strada ancora da fare per restituire ai cittadini lombardi un’aria sana, ancora insufficienti sono gli sforzi di riduzione.” Scarica questo comunicato stampa L’estate è finalmente arrivata anche nel Nord Italia, con caldo e cielo sereno. Insieme al caldo è però arrivato anche il principale nemico dei polmoni dei

Read More »
Comunicati Stampa

Qualità dell’aria, nuove evidenze dell’impatto degli allevamenti intensivi: un terzo delle polveri sottili nell’aria della Pianura Padana è di origine zootecnica

I risultati della ricerca sull’inquinamento da fonte agricola in Pianura Padana pubblicati sulla rivista scientifica «Frontiers in Environmental Sciences» Legambiente: “Coinvolgere pienamente l’agricoltura nella transizione ecologica della nostra economia, abbiamo accumulato troppi ritardi” Scarica questo comunicato stampa Scarica il comunicato stampa di CMCC Vai alla pubblicazione su «Frontiers in Environmental Sciences»  È l’ammoniaca, il gas rilasciato da liquami zootecnici e campi troppo intensamente fertilizzati con urea e letami, la responsabile della

Read More »
ClimaxPo

La giornata del Big Jump, oggi in Lombardia tre appuntamenti

Olona, Ticino e Po i corpi idrici protagonisti dei flash mob Il progetto LIFE – Climax PO Legambiente: “La Lombardia rimane indietro su standard qualitativi EU, troppo pochi i passi avanti fatti da depurazione e riqualificazione.” Scarica il comitato stampa nazionale di Climax Po / Big Jump con link ai file multimediali (aggiornati dalle 15:00) Legambiente e il progetto Europeo Life Climax Po aderiscono al Big Jump, la campagna dell’European

Read More »
Comunicati Stampa

Ecomafia 2024: al Nord la Lombardia è saldamente in testa per i reati ambientali

Il rapporto di Legambiente celebra 30 anni di impegno dalla sua prima pubblicazione Legambiente: “Politica alzi la guardia nei confronti delle organizzazioni della criminalità ambientale ed economica” Scarica Ecomafia 2024 Scarica il comunicato stampa nazionale con il link ai file multimediali Scarica le tabelle con i dati regionali “Dall’analisi dei dati contenuti nel Rapporto Ecomafia 2024 la Lombardia si conferma la prima regione del Nord Italia in quasi tutte le

Read More »