Un progetto per tornare a leggere. Meglio se di ambiente, sostenibilità, transizione ecologica.

I dati ISTAT dicono che in Italia si legge poco e, nonostante in Lombardia i dati sui lettori, l’offerta culturale e la presenza di biblioteche e librerie siano migliori, si conferma il dato negativo dei piccoli centri urbani, in cui si legge meno rispetto alle metropoli.
Nonostante l’ambiente e la sua salvaguardia siano oggi emergenze evidenti con un crescente interesse collettivo, dalle statistiche non emergono informazioni sulla lettura ambientale.
Il progetto Read2Green, con la collaborazione di Fondazione Cariplo, si inserisce in questo scenario stimolando una cultura del leggere, incrementando iniziative e campagne di educazione alla lettura con un focus sulle tematiche ambientali, in uno spazio immersivo naturale, che aiuta ad apprezzare l’ascolto e la lettura, sia individuale che collettiva.
Si tratta di esperienze diffuse in contesti alternativi, coinvolgendo ben 15 territori in Lombardia, dal centro cittadino, passando dalle periferie e dall’hinterland fino ad arrivare alle campagne pavesi e alle Prealpi e Alpi.

L’obiettivo è aumentare i lettori nelle reti sociali coinvolte, promuovendo la lettura legata ai temi ambientali. Nello specifico:

  • stimolare una cultura del leggere non solo nelle città, con una proposta diffusa nelle province lombarde, proponendo iniziative in spazi aperti;
  • stimolare i lettori a diventare protagonisti di un cambio di stili di vita più sostenibili partendo dalla condivisione del leggere e del fare;
  • consolidare in Lombardia reti diffuse, consapevoli e formate con una comune passione per la lettura e l’ambiente, dando continuità alle esperienze proposte;
  • coinvolgere i giovani nella sperimentazione di nuove strategie di divulgazione della lettura “ambientale” con percorsi di co-progettazione;
  • favorire una sinergia tra strumenti e contenuti analogici e digitali, con iniziative di esperienze di lettura in natura e la creazione di luoghi virtuali di approfondimenti e proposte letterarie accessibili a tutti;
  • costruire validi e sperimentati modelli di iniziative e campagne.

l progetto promuoverà la lettura ambientale nelle aree verdi dove operano i circoli Legambiente, in collaborazione con le comunità locali. Esperienze di scoperta della lettura con laboratori, attività di ecologia narrativa, di cura del verde, di attività fisica, in uno spazio immersivo naturale risultano molto più efficaci e coinvolgenti. Saranno sperimentate “contaminazioni culturali e sociali” in 15 luoghi nel territorio lombardo con il motto “Leggere, ascoltare, fare”: iniziative e percorsi di lettura e ascolto, letture recitate e disegnate legate ad azioni di cura del verde e di attività fisica.

Inoltre, la sinergia tra Legambiente e il Collegio Santa Caterina di Pavia permetterà di unire competenze e conoscenze, coinvolgere i giovani partecipanti del Master “Professioni e prodotti dell’editoria” e del corso in editoria letteraria, nella progettazione e realizzazione di alcune azioni e nella costruzione di uno spazio web dedicato alla lettura ambientale, accessibile a tutti. La complessità delle reti e delle iniziative richiede format di schede valutative per tutti i territori, in modo da garantire un’analisi dei dati il più possibile attendibile e confrontabile.
Il valore aggiunto di avere delle reti e dei focus target, rappresentati principalmente dalle reti locali, consentirà di somministrare le indagini agli stessi soggetti. Si avranno a disposizione dati confrontabili tra un’indagine iniziale e una finale.
Sarà possibile verificare l’effettivo cambiamento: aumento numero di lettori, interesse per libri sull’ambiente, partecipazione alle iniziative.
Le indagini saranno principalmente googleform, con un eventuale supporto alla compilazione. Sarà “misurato” il rapporto lettori/non lettori, il grado di interesse per la lettura e la conoscenza della letteratura ambientale e l’eventuale incremento.
Si monitoreranno anche i libri venduti e i prestiti nei territori, a supporto delle indagini dirette, tenendo conto della variabilità di scelte individuali. 

I territori coinvolti: Parco Sempione con Cascina Nascosta (Milano); i Giardini Condivisi di via Padova (Milano); il Bosco delle Querce (Seveso – MB); la Riserva di Prim’Alpe (Canzo – CO); la Riserva dei Bagni di Masino (Valmasino – SO); l’Ostello del Monte Barro (Galbiate – LC); I Mulini di Gurone (Malnate – Va); la Gola del Tinazzo (Castro – BG); il Bosco di Lorenzo (Erbusco – BS); L’Oasi dei Nuovi Nati (Cesano Boscone – MI); il Bosco di Sant’Eusebio (Cinisello – MI); Circolo di Corsico (MI); Circolo di Seregno (MB); Circolo di Pavia; Circolo di Lomellina (PV)

La mappa dei territori coinvolti in Read2Green

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn
Post correlati

Potrebbe interessarti

Progetti

Young Climate Hackathon a Milano: partecipazione, entusiasmo e voglia di contrastare la crisi climatica

L’iniziativa rientra nel progetto Life ClimAction promosso da Legambiente e knowledge partner Enel Foundation Una giornata dedicata all’attivismo giovanile, un’occasione di conoscenza reciproca e di approfondimento e confronto sulla crisi climatica e le modalità con cui attivarsi nella società complessa in cui viviamo. È stato questo lo spirito dello Young Climate Hackathon, che si è tenuto domenica a Milano presso la Cascina Nascosta al Parco Sempione, che ha visto la

Read More »
Progetti

Il Valore della Natura

Legambiente collabora con Fondazione Cariplo per la stesura dei Quaderni che raccontano le esperienze di pratica del bando Capitale Naturale Legambiente Lombardia ha partecipato alla redazione del Quaderno “Il Valore della Natura – Esperienze delle comunità di pratica del bando Capitale Naturale” di Fondazione Cariplo, collaborando con le realtà impegnate nei progetti che promuovono la conservazione delle funzionalità ecosistemiche e il mantenimento della biodiversità, finanziati dalla Fondazione. L’obiettivo del documento

Read More »
Progetti

Progetto SpreenMi

Meno plastica per uno sport più green Da oltre settant’anni, le materie plastiche hanno un ruolo fondamentale nelle nostre vite. Purtroppo, quelle stesse qualità che le rendono così preziose per le nostre economie, si stanno rivelando disastrose per gli ecosistemi. Nella sfera delle abitudini personali, in casa e nel tempo libero, la plastica è un elemento costante, abbondante e “inquinante”, che produce notevoli quantità di sacchi di rifiuti multileggeri. Ridurre

Read More »
Progetti

La gomma riciclata entra a scuola: al via il progetto formativo per un corretto riciclo degli Pneumatici fuori uso

Concorso per le scuole che potranno vincere un innovativo campo in gomma riciclata per il basket 3×3 donato da Ecopneus Gli studenti delle scuole lombarde protagonisti dell’economia circolare grazie al progetto “Per un corretto riciclo degli Pneumatici Fuori Uso”, promosso da Ecopneus, società senza scopo di lucro principale operatore della gestione degli Pneumatici Fuori Uso in Italia, in collaborazione con Legambiente. Buone pratiche ambientali, sostenibilità e riciclo dei PFU sono i temi chiave del percorso

Read More »
Le nostre strutture

Gambero di fiume: 2021 un’annata speciale

Il progetto LifeGestire2020 ci porta alla scoperta del gambero di fiume e del suo reinserimento in Lombardia. A Prim’Alpe (Canzo – CO) è attivo un centro di riproduzione #ERSAF del #gambero di fiume autoctono (Austropotamobius pallipes) #ERSAF con due vasche all’aperto, operative tutto l’anno, utilizzate per la riproduzione e l’allevamento dei giovani gamberi destinati alla reintroduzione o ripopolamento nei corsi d’acqua laddove siano scomparsi o la popolazione sia scarsa.Legambiente si

Read More »
Progetti

Enjoy Brianza: corso di formazione per tecnici ambientali

Il Capitale Naturale, strumenti gestione e tutela. ObiettiviLe aree verdi, sia quelle protette che quelle urbane, possono offrire molti servizi e generare diversi benefici per le comunità locali: sono alleate nel contrasto agli impatti dei cambia-menti climatici, migliorano la qualità dell’aria, offrono spazi per il tempo libero e la socialità. Incrementare o preservare la biodiversità negli ambiti urbani e peri-urbani permette quindi di migliorare la qualità di vita dei cittadini

Read More »
Progetti

Aretè: l’acqua come sostegno alla biodiversità, all’agricoltura e al paesaggio

Al progetto, cofinanziato da Fondazione Cariplo e guidato dal Parco Lombardo Valle del Ticino, partecipa come partner Legambiente Lombardia Elevata urbanizzazione e agricoltura intensiva frammentano in maniera preoccupante gli habitat naturali, non consentendo alle specie di muoversi nel proprio ambiente. Una condizione diffusa in diverse aree della pianura Padana che rischia di minare il delicato equilibrio tra natura e attività antropiche. Per fermare la perdita di habitat e valorizzare i

Read More »