Da mercoledì 17 alle 9:30 un Hackathon lungo 24h per l’economia circolare a MIND Milano

Mercoledì 17 h 9:30 – presentazione 

Giovedì 18 h 15:00 – premiazione

Cascina Triulza
Auditorium e Social Innovation Academy
MIND Milano – Via Cristina Belgioioso 171
(MM1 Rho Fiera)

EcoHackaton di Legambiente: una 24 h per giovani che vogliono fare economia circolare, nella cornice di MIND Social Innovation Academy 

A Milano più di 100 iscritti provenienti dalle scuole superiori e dalle università si sfidano sulle soluzioni che più facilitano la transizione ecologica

Tre le categorie su cui competere: Riduzione, Riuso, Riciclo. In palio premi per un valore complessivo di tremila euro

Legambiente: “EcoHackaton unisce mondi diversi per sviluppare soluzioni creative e innovative a beneficio dell’economia circolare.”

Vai alla pagina di EcoHackathon sul sito di Legambiente Lombardia

Scarica il pdf del programma

Programma

Mercoledì 17 aprile

9.00 – Accoglienza partecipanti, mentor, tutor e giornalisti

9.30 – lancio EcoHackathon: Innovazione per l’Economia Circolare

Modera: Antonio Bocola, regista

Intervengono:

Barbara Meggetto, Presidente Legambiente Lombardia

Chiara Pennasi, Direttrice Fondazione Triulza

Giorgio Zampetti, Direttore generale Legambiente

Fabio Maisto, Head of Regional Affairs A2A

Francesca Rota, Presidente SILEA

Alberto Fulgione, Presidente CEM Ambiente

Carlos Zanella, Responsabile Sostenibilità Mantova Ambiente

Yuri Santagostino, Presidente Gruppo CAP

Tommaso Mazzei, Dirigente Assessorato Università Ricerca, Regione Lombardia

Carmine Trecroci Coordinatore Rete RUS Lombardia

Claudia Sorlini, Vicepresidente Fondazione Cariplo

10.45 – Inizio lavori EcoHackathon

14.00 – Mentoring con esperti e partner

Giovedì 18 aprile

11.00 Presentazione dei progetti da parte delle squadre

15.30 Premiazione e proclamazione dei vincitori delle tre Challenge

Modera: Antonio Bocola, regista

Intervengono:

Andrea Causo, Direttore Legambiente Lombardia

Alberto Fulgione, Presidente CEM Ambiente

Pietro Antonio D’Alema, Direttore SILEA Spa

Marco Farina, Responsabile Valutazione e Sviluppo Progetti, A2A Ambiente

16.30 Conclusione

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Post correlati

Potrebbe interessarti

Comunicati Stampa

VIII Summit Nazionale delle Bandiere Verdi di Legambiente

Premiate le innovazioni e le progettualità sostenibili espresse lungo l’arco alpino, minacciato da crisi climatica e spopolamento abitativo La Lombardia seconda a pari merito con Veneto e Valle d’Aosta con quattro bandiere verdi in più, subito dietro le cinque del Piemonte Una nuova bandiera nera è lombarda: nella bergamasca un progetto di collegamento intervallivo sciistico vecchio di venticinque anni è stato riproposto per l’approvazione Accedi qui alla cartella stampa digitale

Read More »
Comunicati Stampa

Oggi è stata la Giornata Europea dei Parchi

Le aree protette mitigano gli effetti della crisi climatica e riducono le devastazioni causate degli eventi meteorologici estremi, ma in Lombardia mancano ancora molti tasselli per tutelare i territori e la biodiversità Legambiente: “Poco è stato fatto rispetto alle nostre richieste, Regione e gli amministratori lombardi amplino le aree protette nei loro territori e chiedano il completamento di parchi e PLIS, bisogna andare molto più spediti.” Scarica questo comunicato stampa

Read More »
Comunicati Stampa

Domenica 26 maggio 2024 Bicipace, la più importante pedalata lombarda, compie quaranta anni continuando a promuovere la pace e il disarmo

Centinaia di cittadini in bicicletta attraverseranno come ogni anno le provincie di Milano Varese e Novara per convergere nel Parco del Ticino, arrivo alla Colonia Fluviale di Turbigo Legambiente: “La bicicletta, veicolo di pace, ricorda ogni giorno la necessità di ridurre la domanda di combustibili fossili, tra le maggiori cause di conflitti armati e di disastri ambientali.” Scarica questo comunicato stampa Scarica il programma completo in pdf di Bicipace 2024

Read More »
Comunicati Stampa

Radioattività dalle ceneri dell’acciaieria ARVEDI di Cremona: intensificare i controlli e verificare che le acciaierie lombarde siano attrezzate per espletarli

Legambiente: “Perché l’acciaieria non controlla i materiali in uscita? Chiediamo che sia data un’adeguata informativa circa la sicurezza radiologica dentro e fuori dallo stabilimento, e che sia verificata la sicurezza della discarica di scorie” Scarica questo comunicato stampa Il rilevamento di radioattività in otto container di ceneri d’acciaieria, provenienti dalla Arvedi di Cremona e avviate al trattamento presso lo stabilimento sardo di Porto Vesme, da dove sono state respinte per

Read More »