Firmato a Bergamo il nuovo Contratto di Fiume per il torrente Morla e il suo affluente Morletta

Legambiente Lombardia tra i firmatari: “Strumento strategico per affrontare in
modo integrato le sfide ambientali e creare un contesto di collaborazione”

È stato firmato stamattina, nell’Aula Consiliare di Palazzo Frizzoni a Bergamo, il
Contratto di Fiume del torrente Morla e del suo affluente Morletta, azione concreta
a tutela dell’intero bacino idrografico dell’area di Bergamo.

Il Contratto di Fiume costituisce un approccio innovativo per affrontare in modo
integrato e condiviso le complesse sfide ambientali, sociali ed economiche che
coinvolgono un fiume e il suo bacino. Garantisce la collaborazione fra i soggetti aderenti
e assicura un costante monitoraggio e aggiornamento delle azioni nel corso degli anni. Si
tratta di un processo a lungo termine, di cui la firma iniziale rappresenta il primo
importante passo.

Nel caso del Morla e del Morletta, l’adozione del Contratto di Fiume rientra nella
strategia climatica del Comune di Bergamo e del Parco dei Colli, sviluppata con il progetto
Cli.C.Bergamo! assieme ad ERSAF e Legambiente Lombardia con il contributo di
Fondazione Cariplo e Regione Lombardia.

La azioni del Contratto di Fiume operano nel quadro degli obiettivi di sicurezza idraulica
e raggiungimento qualità delle acque definiti dalla Direttiva Quadro Acque 2000/60/CE,
Direttiva Alluvioni 2007/60/CE, Piano Territoriale Regionale di Regione Lombardia
(PTR), Piano Paesaggistico Regionale (PPR), Piano di Tutela delle Acque (PTUA) 2016
della Regione Lombardia. Rappresenta un modello virtuoso che, negli ultimi anni, ha visto
una crescente diffusione su tutto il territorio italiano, per stabilire azione utili a risolvere
le problematiche di fiumi e torrenti, considerando il reale bacino idrografico e non i
confini amministrativi.

I soggetti sottoscrittori sono: Comune di Bergamo, Regione Lombardia, Provincia di
Bergamo, Parco dei Colli di Bergamo, Legambiente Lombardia, Autorità Territoriale
Ottimale Bergamo, Comune di Azzano San Paolo, Comune di Arcene, Comune di Cologno
al Serio, Comune di Comun Nuovo, Comune di Dalmine, Comune di Orio al Serio, Comune
di Pognano, Comune di Spirano, Comune di Stezzano, Comune di Verdellino e Comune di
Zanica.

Aderiranno a breve ERSAF, Uniacque Bergamo, il Consorzio di Bonifica della Media
Pianura Bergamasca, Plis del Rio Morla e delle Rogge, Comune di Treviolo, Comune di
Levate, Comune di Sorisole, Comune di Ponteranica, Comune di Lallio, Comune di
Verdello, Comune di Lallio, Comune di Verdello, Comune di Lurano e Comune di Treviolo.

Gli obiettivi

Gli obiettivi definiti nel documento strategico sono il risultato di numerosi incontri con i
soggetti che hanno individuato i temi principali di intervento, fra cui la tutela del
paesaggio fluviale, l’ambiente fluviale e la sua fruizione, il rischio idraulico e la qualità
delle acque.

A partire dall’analisi conoscitiva interpretativa che fornisce un’individuazione mirata del
quadro di criticità e valenze del sottobacino del Torrente Morla e Morletta, i sottoscrittori
del Contratto di Fiume individuano obiettivi funzionali alla riduzione e controllo delle
situazioni di rischio e degrado, all’ottimizzazione del regime di deflusso, al
recupero della qualità
chimico-fisica del corso d’acqua ed ecologica dell’ambiente e
territorio fluviale e all’attivazione di meccanismi di sviluppo locale volti al generale
miglioramento della governance:

  1. Ridurre il rischio idrogeologico e l’impatto del cambiamento climatico;
  2. Recuperare e riqualificare gli alvei;
  3. Migliorare la qualità dell’acqua e ridurre gli scarichi e l’inquinamento delle acque;
  4. Valorizzare i fiumi come elemento qualificante del paesaggio e del territorio in
    chiave culturale, sociale ed economica;
  5. Creare e gestire in modo uniforme zone verdi e riserve di biodiversità a servizio
    della cittadinanza;
  6. Aumentare la percorribilità dei fiumi e la fruizione delle sponde;
  7. Promuovere la partecipazione, attraverso uno scambio di informazioni tra gli attori del territorio e possibilmente il loro coordinamento rispetto agli interventi che hanno un impatto diretto sul bacino del Morla e Morletta.

Per maggiori informazioni:

Daniele Federico per ERSAF – Contratti di Fiume
t. 349 551 8771
e. cdfcomunicazione@ersaf.lombardia.it
w. @cli.c.bergamo

Maria Gandolfi – per Comune di Bergamo – Servizio Ecologia e Ambiente
t. 035 399 612
e. maria.gandolfi@comune.bergamo.it

Ilaria Pezzotta per Comune di Bergamo – Servizio Ecologia a Ambiente
t. 035 399 049
e. ilaria.pezzotta@comune.bergamo.it

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Post correlati

Potrebbe interessarti

Comunicati Stampa

VIII Summit Nazionale delle Bandiere Verdi di Legambiente

Premiate le innovazioni e le progettualità sostenibili espresse lungo l’arco alpino, minacciato da crisi climatica e spopolamento abitativo La Lombardia seconda a pari merito con Veneto e Valle d’Aosta con quattro bandiere verdi in più, subito dietro le cinque del Piemonte Una nuova bandiera nera è lombarda: nella bergamasca un progetto di collegamento intervallivo sciistico vecchio di venticinque anni è stato riproposto per l’approvazione Accedi qui alla cartella stampa digitale

Read More »
Comunicati Stampa

Oggi è stata la Giornata Europea dei Parchi

Le aree protette mitigano gli effetti della crisi climatica e riducono le devastazioni causate degli eventi meteorologici estremi, ma in Lombardia mancano ancora molti tasselli per tutelare i territori e la biodiversità Legambiente: “Poco è stato fatto rispetto alle nostre richieste, Regione e gli amministratori lombardi amplino le aree protette nei loro territori e chiedano il completamento di parchi e PLIS, bisogna andare molto più spediti.” Scarica questo comunicato stampa

Read More »
Comunicati Stampa

Domenica 26 maggio 2024 Bicipace, la più importante pedalata lombarda, compie quaranta anni continuando a promuovere la pace e il disarmo

Centinaia di cittadini in bicicletta attraverseranno come ogni anno le provincie di Milano Varese e Novara per convergere nel Parco del Ticino, arrivo alla Colonia Fluviale di Turbigo Legambiente: “La bicicletta, veicolo di pace, ricorda ogni giorno la necessità di ridurre la domanda di combustibili fossili, tra le maggiori cause di conflitti armati e di disastri ambientali.” Scarica questo comunicato stampa Scarica il programma completo in pdf di Bicipace 2024

Read More »
Comunicati Stampa

Radioattività dalle ceneri dell’acciaieria ARVEDI di Cremona: intensificare i controlli e verificare che le acciaierie lombarde siano attrezzate per espletarli

Legambiente: “Perché l’acciaieria non controlla i materiali in uscita? Chiediamo che sia data un’adeguata informativa circa la sicurezza radiologica dentro e fuori dallo stabilimento, e che sia verificata la sicurezza della discarica di scorie” Scarica questo comunicato stampa Il rilevamento di radioattività in otto container di ceneri d’acciaieria, provenienti dalla Arvedi di Cremona e avviate al trattamento presso lo stabilimento sardo di Porto Vesme, da dove sono state respinte per

Read More »