Oltre trenta partecipanti dalla Lombardia per lo Youth Climate Meeting 2024!

Christian Aletti*

Da oggi la splendida Oasi Dunale di Paestum (SA) diventerà il punto d’incontro per giovani attiviste ed attivisti provenienti da tutta Italia, pronti a confrontarsi, formarsi e fare rete per un futuro sostenibile: è lo Youth Climate Meeting 2024 di Legambiente (qui il programma).

I partecipanti di questa sesta edizione sono oltre trecento, dei quali una trentina dalla Lombardia, tra giovani ed esperti. Youth Climate Meeting è una straordinaria opportunità per conoscere l’ambientalismo scientifico e immergersi nel dibattito sulla giustizia climatica, grazie a sessioni formative interattive e stimolanti. Le giornate saranno ricche di attività che permetteranno di apprendere e crescere insieme a persone che condividono la stessa passione per l’ambiente.
L’educazione non formale che verrà utilizzata durante lo Youth Climate Meeting si basa su metodologie orizzontali ed inclusive. Questo approccio assicura che ogni partecipante abbia la possibilità di contribuire attivamente alle discussioni e alle attività, promuovendo un ambiente di apprendimento collaborativo e partecipativo.

Tra i temi trattati durante le sessioni formative, ci saranno approfondimenti sulla situazione in Palestina, le mobilitazioni globali per il clima, il fenomeno del fast fashion e molte altre questioni cruciali che riguardano il nostro pianeta. Ogni argomento sarà affrontato con un approccio critico e informato, per fornire gli strumenti necessari a comprendere e agire su queste sfide.
Ma non è solo formazione! Lo Youth Climate Meeting offre anche momenti di socialità, musica e relax sulla splendida riva del mare di Paestum. Sarà un’occasione perfetta per stringere nuove amicizie, condividere esperienze e divertirsi in un contesto naturale mozzafiato.

* Responsabile Campagne, Legambiente Lombardia

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Post correlati

Potrebbe interessarti

Blog

La crudele ‘deregulation’ dell’attività venatoria approvata in Lombardia è una minaccia per il governo dei territori e delle aree protette

Legambiente: “Fermamente contrari a una normativa venatoria che non porterà solo danni all’ambiente, ma accelererà la eventuale infrazione europea e ulteriori sanzioni. Legambiente ha aderito oggi a un comunicato congiunto con altre associazioni contro gli emendamenti alla normativa lombarda in materia di caccia approvati nella “Prima legge di revisione normativa ordinamentale 2024” di Regione Lombardia. Gli emendamenti approvati dalla maggioranza, secondo quanto diffuso dagli stessi relatori, prevedono la possibilità per

Read More »
Blog

La nuova T2 a Brescia: la rete di trasporto collettivo cresce bene, peccato non aver raggiunto l’hinterland

Danilo Scaramella* Lo scorso 24 giugno il Consiglio Comunale di Brescia ha approvato il progetto definitivo per la realizzazione di una nuova linea di tram. La decisione nasce circa un quarto di secolo fa: con la stesura dell’allora PRG (Piano Regolatore Generale) il Consiglio Comunale approvò la realizzazione di “due linee di forza” che nella grafica costituivano una specie di X, con due tronconi NE-SE e NO-SO. Le due linee

Read More »
Blog

Consumo di suolo e isole di calore in città: dinamiche parallele, ma come agiscono?

di Rebecca Forte* In un suo documento del 2012, la Commissione Europea ha definito l’impermeabilizzazione come una delle principali cause di degrado del suolo in Europa. Un suolo impermeabile, ad esempio perché in generale cementificato, “comporta un rischio accresciuto di inondazioni e di scarsità idrica, contribuisce al riscaldamento globale, minaccia la biodiversità e suscita particolare preoccupazione allorché vengono ad essere ricoperti terreni agricoli fertili”. Questa dinamica, evidenziata anche nel rapporto

Read More »
Campagne

Lecco si muove bene con la “High School Challenge”

Scuole e aziende sono i principali attrattori di traffico, per quasi l’80% degli spostamenti quotidiani complessivi. La congestione – ciò che chiamiamo ‘traffico’ è un tema molto sentito da tutti noi, sia avendo a cuore l’ambiente o anche in caso contrario: giusto quindi ‘prenderci da piccoli’, iniziando il cambiamento proprio a scuola. È ciò che succede a Lecco, dove Legambiente è partner di una efficace iniziativa di Fondazione Bruno Kessler

Read More »